Mission e Politica per la Qualità

La Piccola Casa della Divina Provvidenza, fondata da San Giuseppe Cottolengo, è una istituzione civile ed ecclesiale. Ha come fondamento la Divina Provvidenza, come anima la carità di Cristo, come sostegno la preghiera, come centro i Poveri. Essa comprende suore, fratelli, sacerdoti e laici che a vario titolo realizzano le sue finalità.

La Piccola Casa si prende cura della persona povera, malata, abbandonata, particolarmente bisognosa, senza distinzione alcuna, perché in essa riconosce il volto di Cristo

In tal modo la Piccola Casa afferma il valore sacro della vita umana, dal suo inizio fino al suo termine naturale; promuove la dignità di ciascuno nella sua originalità e diversità; si prende cura della persona nella sua dimensione umana e trascendente; vive lo spirito di famiglia costruendo relazioni di reciprocità, di gratuità, di condivisione, di fraternità.

Nei diversi Paesi dove è presente, la Piccola Casa è organizzata in comunità di vita e in pluralità di servizi uniti e orientati dallo spirito e dagli insegnamenti di San Giuseppe Cottolengo. Come una grande famiglia tutti, sani e malati, religiosi e laici, secondo la vocazione e la misura della propria donazione e impegno si aiutano reciprocamente ad attuare le finalità evangeliche dell’Opera.

San Giuseppe Cottolengo insegna che la Divina Provvidenza “per lo più adopera mezzi umani”. Per questo, ogni operatore nel settore assistenziale, educativo, sanitario, pastorale, amministrativo e tecnico con la sua responsabilità, competenza e generosa dedizione, diventa “strumento” della Divina Provvidenza al servizio dei Poveri.

Nella Piccola Casa della Divina Provvidenza ognuno può trovare senso alla propria esistenza, realizzare i desideri profondi del cuore, contribuire all’edificazione di un’umanità nuova fondata sull’amore, sull’amicizia e sulla speranza della vita eterna.

 

La nostra Politica per la Qualità

I principi e gli obiettivi generali per la qualità del Presidio Sanitario Ospedale Cottolengo sono espressi nella Mission della Piccola Casa della Divina Provvidenza Cottolengo e nella Carta dei servizi.

La politica della qualità trova il suo fondamento nella traduzione pratica degli impegni espressi nel Codice Etico. La politica della qualità all’interno del Cottolengo è la centralità del paziente che si fonda su:

  • ·        Il valore sacro della vita umana;
  • ·        La dignità della persona;
  • ·        La cura appropriata ed efficace alla persona;
  • ·        L’assistenza alle fasce deboli, tutela degli ultimi;
  • ·        L’assistenza ai disabili nei percorsi di cura.

L’approccio ai processi di erogazione di prestazioni e servizi diretti / indiretti sono focalizzati in principi fondamentali della qualità come:

  • ·        la condivisione degli obiettivi;
  • ·        la definizione chiara delle modalità operative / processi;
  • ·        la costruzione di rete tra strutture interne ed esterne e con il resto delle parti interessate;
  • ·        il monitoraggio e miglioramento continuo dei processi sanitari e non;
  • ·        la valutazione dei fattori interni ed esterni che hanno influenza sulle prestazioni e i risultati attesi.

In ambito sanitario, la qualità può avere due prospettive. Una è la qualità delle prestazioni / percorsi di cura e dei processi di supporto (efficacia, efficienza) l’altra la qualità percepita da parte delle parti interessate (enti istituzionali, paziente e suoi famigliari / caregiver).

I principali obiettivi, previsti anche nel Piano di sviluppo, sono:

  • ·        L’aggiornamento e adeguamento del proprio sistema di gestione per la qualità con le DGR regionali, la normativa nazionale e gli standard volontari (es. ISO 9001, JCI);
  • ·        Il consolidamento dei rapporti Istituzionali (Regione Piemonte ed ASL);
  • ·        Il rafforzamento del ruolo del Presidio nell’ambito della programmazione regionale, partendo dalle potenzialità e professionalità che caratterizzano la struttura;
  • ·        La predisposizione del Piano anche attraverso le proposte di tutte le componenti ospedaliere, attraverso un gioco di squadra che veda coinvolti tutti i servizi nello sforzo di miglioramento e sviluppo;
  • ·        La sicurezza delle prestazioni per gli utenti / pazienti e per gli operatori con una attenta gestione del rischio clinico;
  • ·        La gestione per percorsi diagnostico terapeutici assistenziali in un’ottica di rete e di collaborazione con strutture ed enti del territorio (Rete Oncologica);
  • ·        La formazione e il confronto continuo degli operatori mediante la costruzione di un piano di formazione condiviso e gruppi di lavoro multidisciplinari;
  • ·        La comunicazione chiara verso il paziente mediante lo sviluppo di patti di salute e incontri informativi per patologia.

Per il Presidio Sanitario Ospedale Cottolengo il miglioramento può essere garantito misurando il livello di qualità attraverso il monitoraggio continuo dei propri indicatori, gli audit interni e ricercando costantemente azioni in grado di far progredire l’organizzazione.

Direttore Generale                                                                  Direttore Sanitario

Avv. Zanetta Gian Paolo                                                          Prof. Russo Roberto

Torino il 23/09/2019

Profilo utente

Dove siamo?

Indirizzo
Via S. Giuseppe Benedetto Cottolengo, 9, 10152 Torino

Telefono

+39 011 529 4111